Eventi passati

A Massimiliano Gollin

A Massimiliano Gollin

Buendia Books

14/06/2024 | ORE 18:00 | ISEF, Piazza Gian Lorenzo Bernini 12, 10143 Torino, TO

A Massimiliano Gollin

Venerdì 14 giugno alle ore 18 presso la sede torinese dell'ISEF (piazza Bernini 12), si terrà la CERIMONIA DI INTITOLAZIONE DI TRE TARGHE IN ONORE E MEMORIA di MASSIMILIANO GOLLIN, atleta, docente e ricercatore.

A seguire, presentazione di FINO ALL'ULTIMO LED, il "libro umanistico" di Massimiliano Gollin
Intervengono:
GIOVANNI CORDERO
PATRIZIA, BEATRICE & ILARIA DELSOLDATO

Questo libro di Massimiliano, il Mio Grande Amore, è l’ultimo libro fortemente da lui voluto, dettato alla mia gemella Beatrice negli ultimi mesi della sua vita terrena.
Adempio al volere di mio marito di renderlo fruibile e di facile lettura per tutte le persone che, in modo differente e per le diverse circostanze di vita, possano trarne conforto leggendolo e soprattutto acquisire quella ‘forza’ per ‘andare avanti’ senza arrendersi mai, anche se la vita è piena di ostacoli.
Ecco cosa mi ha insegnato Massimiliano! Avere la forza di continuare a lottare senza perdere la fiducia in se stessi e negli altri…” (Patrizia Delsoldato)

Punti cardinali, esercizi, pensieri, esperienze di vita: un “libro umanistico” che diventa strumento di condivisione, di confronto e supporto, un compagno di viaggio da aprire in caso di necessità per trovare una risposta e nuove domande, stimoli e fonti di luce… fino all’ultimo led. ✨

Per info:
011 747084

"Certe donne, a Torino" alla Biblioteca Civica Centrale

“Certe donne, a Torino” alla Biblioteca Civica Centrale

Buendia Books

12/06/2024 | ORE 18:00 | Biblioteca Civica Centrale, Via della Cittadella 5, 10122 Torino

"Certe donne, a Torino" alla Biblioteca Civica Centrale

Certe donne, a Torino. Incontri ravvicinati con figure straordinarie di Marina Rota sarà presentato mercoledì 12 giugno alle ore 18 alla Biblioteca Civica Centrale di Torino (via della Cittadella 5)!

L'autrice dialogherà con Margherita Oggero

📖 Il libro
L’intervista impossibile, l’arringa inaspettata, l’appuntamento fatale, lo spettacolo che torna in scena un’ultima volta, il negozio dimenticato che spalanca di nuovo, per un solo, onirico istante, le sue porte: muovendosi in contesti e ambientazioni differenti, padroneggiando con sensibilità e maestria diverse forme di scrittura, fonti autorevoli e documenti inediti, Marina Rota cancella i confini, afferra le redini del tempo e, come una medium contemporanea, evoca davanti ai nostri occhi una compagnia di donne che hanno lasciato un’impronta indelebile nelle arti e nelle tecniche, nella società e nella storia italiana e non solo. Pioniere e anticonformiste, paladine della giustizia, esponenti della cultura o istrici solitarie, torinesi di nascita o di passaggio, Lidia, Gemma, Amalia e le altre tornano a noi con rinnovata vitalità, rivendicando lo spazio e la luce che spetta loro di diritto, ma soprattutto raccontandosi, svelandosi nei loro aspetti più intimi e sconosciuti, chiedendo di essere ricordate.
Otto, fantasmagorici momenti in cui tutto può accadere, mettendo da parte la razionalità, restando in ascolto di queste ombre luminose… e lasciandosi avvolgere dall’incanto.
Immagine di copertina e illustrazioni interne di Renata Arnaldi
Con una tavola inedita di Andrea Maino

Ingresso libero

Per informazioni:
tel. 011 01129836/63/12
biblioteca.centrale@comune.torino.it

Sul web

Certe donne, a Torino al Centro Culturale Dar Al Hikma

Certe donne, a Torino al Centro Culturale Dar Al Hikma

Buendia Books

07/06/2024 | ORE 18:00 | Centro Culturale Dar Al Hikma, Via Gianfrancesco Fiochetto 15, 10152, Torino, TO

"Certe donne, a Torino" al Centro Culturale Dar Al Hikma

Certe donne, a Torino. Incontri ravvicinati con figure straordinarie di Marina Rota sarà presentato venerdì 7 giugno alle ore 18 al Centro Culturale Dar Al Hikma (via Fiochetto 15, Torino)!

La presentazione sarà introdotta dal Presidente del Centro Younis Tawfik e dal Vice Presidente Alfredo Luvino
Dialogherà con l'autrice Bruno Gambarotta

📖 Il libro L’intervista impossibile, l’arringa inaspettata, l’appuntamento fatale, lo spettacolo che torna in scena un’ultima volta, il negozio dimenticato che spalanca di nuovo, per un solo, onirico istante, le sue porte: muovendosi in contesti e ambientazioni differenti, padroneggiando con sensibilità e maestria diverse forme di scrittura, fonti autorevoli e documenti inediti, Marina Rota cancella i confini, afferra le redini del tempo e, come una medium contemporanea, evoca davanti ai nostri occhi una compagnia di donne che hanno lasciato un’impronta indelebile nelle arti e nelle tecniche, nella società e nella storia italiana e non solo. Pioniere e anticonformiste, paladine della giustizia, esponenti della cultura o istrici solitarie, torinesi di nascita o di passaggio, Lidia, Gemma, Amalia e le altre tornano a noi con rinnovata vitalità, rivendicando lo spazio e la luce che spetta loro di diritto, ma soprattutto raccontandosi, svelandosi nei loro aspetti più intimi e sconosciuti, chiedendo di essere ricordate. Otto, fantasmagorici momenti in cui tutto può accadere, mettendo da parte la razionalità, restando in ascolto di queste ombre luminose… e lasciandosi avvolgere dall’incanto. Immagine di copertina e illustrazioni interne di Renata Arnaldi Con una tavola inedita di Andrea Maino

Ingresso libero e gratuito

Per informazioni: 011 521 5111 info@daralhikma.it daralhikma.it